L’arte del massello

Nell’industria del legno vengono usati diversi tipi di materiali, tra i quali nominiamo il tamburato, il lamellare, l’impiallacciato, l’MDF, etc. ma il legno massello, o massegno, è senza dubbi quello più pregiato e quello che richiede le maggiori abilità per essere lavorato.

Innanzitutto, affrontiamo una questione di terminologia, la quale riguarda una confusione intorno ai termini massello, massegno e massiccio.

I termini massello e massegno si atribuiscono entrambi ad un oggetto che è stato creato unendo fra loro diversi pezzi di legno, ricavati dal tronco dell’albero, mentre il termine massiccio descrive un oggetto in un unico blocco di legno. Entrambe le definizioni indicano oggetti in legno solido e intero, senza l’aggiunta di altri materiali, molto pregiati, con venature e sfumature naturali del legno.

Il tronco è la parte più densa e resistente e meno giovane dell’albero, fattore che arricchisce il legno massello con le seguenti due principali qualità:

  • effetto estetico, con notevole sensazione di calore, naturalezza e ricchezza, grazie ai fenomeni tipici che nel legno lavorato vengono considerati “difetti” – piccole crepe e fessure, eterogeneità di colore, superfici non perfettamente piatte o liscie, etc.,
  • robustezza, che conferisce grande resistenza agli sforzi.

Nonostante questo, il legno massello, essendo un legno non lavorato, nella maggior parte dei casi richiede estrema cura e attenzione – è sensibile a graffi e urti e tende a cambiare colore se esposto al sole direttamente per un lungo periodo di tempo. Per mantenere la sua bellezza inattaccabile nel tempo, si consiglia una pulizia quotidiana con un panno morbido senza l’uso di detergenti, mentre per le pulizie mensili si possono usare i detergenti adatti al legno non abrasivi. Le superfici degli oggetti in legno massello devono essere sempre ben asciugate per evitare eventuali infiltrazioni che possono causare deformazioni della struttura del legno.

È infatti l’alta igroscopicità di questo materiale che rende la sua lavorazione artigianale così particolare e complessa.

Il legno massello è un materiale vivo e strutturalmente elastico nella sua lavorazione, poichè il suo ciclo di assorbimento, immagazzinamento e rilascio di acqua si svolge di continuo durante tutto il proprio ciclo vitale. Questo, già nelle prime fasi del prodotto, richiede particolare attenzione alla valutazione delle dimensioni dovute a eventuali variazioni di forma e a torsioni, all’ambiente in cui è previsto l’uso del prodotto e a tanti altri fattori.

L’arte di tale lavorazione artigianale del legno massello viene tramandata di generazione in generazione. Il risultato desiderato sono oggetti e complementi di arredo di grande semplicità e bellezza.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *